Home > Senza categoria > I PRIMI TRECENTO CARATTERI

I PRIMI TRECENTO CARATTERI

18 Febbraio 2008

E’ caratteristica di Tiscali Blog la gestione dei primi caratteri del post. Spesso la prima delle immagini viene inserita dai blogger all’inizio del testo o comunque prima del trecentesimo carattere. Facendo questa scelta nella homa page del blog appaiono solo poche parole, spesso troppo poche per incuriosire il lettore. E’ interessante provare a mettere la prima foto dopo un po’ di testo, magari chiudendo il primo pensiero nei "famosi" trecento caratteri o magari anche in qualcuno di meno. Provate a vedere che effetto vi fa quest’altra scelta.

Categorie:Senza categoria Tag: , ,
  1. 18 Febbraio 2008 a 9:51 | #1

    Seguiremo il consiglio e aspetteremo gli effetti speciali !

  2. 18 Febbraio 2008 a 9:54 | #2

    Ecco , questa potrebbe essere una idea interessante :-)

  3. 18 Febbraio 2008 a 11:58 | #3

    Ad invito così cortese rispondo altrettanto volentieri.

    Ecco quindi il mio contributo.

    Dunque, prima di tutto mi piacerebbe avere la possibilità di personalizzare la grafica del blog senza per questo dover ricorrere ad ingegneri di immagine. Avendo una passione sfrenata per Fahrenheit 451, libro e film, nonchè visione futurista (futuribile?) di Truffaut, mi piacerebbe poter “dipingere” il mio blog con i tratti caratteristici del mio alter ego.

    Sono d’accordo sul posporre l’immagine dopo frasi “chiave”, ma è pur vero che dopo un post pubblicato ne compaiono altri 120 di tifosi di squadre calcistiche che lo fanno sparire in fretta dalla directory, e non tutti vanno a cercare nei “canali”. Bisognerebbe poi creare un canale “CULTURA” sottodiviso in “teatro”, “libri” eccetera, nel quale io fra l’altro scriverei spesso e volentieri.

    Il resto lo vedremo insieme strada facendo.

    Grazie per l’attenzione, a presto.

    Vincenzo

  4. 20 Febbraio 2008 a 0:09 | #4

    Egregio sig.Tiscali (sic),

    colgo l’occasione del commento di “Fahrenheit 451 per dirLe quanto segue.

    Le ho chiesto diverse volte suggerimenti e facilitazioni tecniche ed un canale Arte-Cultura. Ma Lei, ineffabilmente, non mi ha mai risposto. Eppure le avevo avanzate nelle forme previste, ovvero al Suo indirizzo e non attraverso i “commenti”.

    Può darsi che qusta volta, anche in considerazione che il commento/domande “è moderato dal proprietario”, queste mie richieste saranno lette. E poco mi interessa ricevere risposta.

    Come ho già avuto modo di dirLe, il blog per me è uno strumento per far conoscere l’Arte di Marco Josto Agus, Pittore e Poeta, senza fine di lucro, sottolineo senza fine di lucro, anzi, al contrario, con gioioso impegno economico. Per una più ampia visione delle finalità e delle iniziative portate avanti, La prego, Lei o uno dei suoi Collaboratori, di visitare il mio blog. Sono grato per lo spazio che mi concedete, ospite insieme ad altri, senza pormi il problema dei contenuti, soluzioni grafiche scintillanti, e quant’altro. Mi rammarico però, che il dialogo, anche se teso a soluzioni prettamente tecniche, si riduca a pochi interlocutori. E, comunque, mai una dettagliata descrizione di tutte le funzioni dell’editor (credo così si chiami quella finestra dove si compone il post), relativamente a “stili” e a tutti gli altri criptogrammi della testata. Non necessariamte siamo tutti “informatici”. Alcuni di noi, forse molti, hanno seguito altri studi ed altre Università e svolto diverse professioni.

    Profondamente grato, suo Beniamino Agus

    Avezzano, sul fare del 20 febbraio 2008.

  5. vocalizzo rotante
    3 Marzo 2008 a 14:26 | #5

    io sono per lasciare più libertà al modello CSS.

    Lasciando più libertà di intervento alla sezione “Post” del modello CSS ogni blogger decide quanto mostrare in home, se tutto, poche righe (sic! troppo poche) o usare lo scroll.

    un’altra cosa che farei è dare la possibilità al blogger di gestire l’archivio; magari impaginandolo. Ad ogni mese, corrisponde una pagina.

    così com’è ora, senza soluzione di continuità è un po’ troppo macchinoso chiedere al lettore di fare ping pong tra la home del blog e il post, e la pagina dei commenti, e la home, e il post… ecc ecc….

    ogni volta che un lettore va in home, legge il post e i commenti, il contatore aumenta di tre visite (con lo stesso utente)… un po’ fastidioso per la navigazione.

    E sono assai in accordo sulle aree tematiche.

    Sempre perchè la consultazione di un blog deve invogliare il lettore alla navigazione curiosa, non allontanarlo per tediosità!

    ciao, è stato un piacere, e grazie ancora per lo spazio concesso!

I commenti sono chiusi.